Spuntino pre-corsa

Lo spuntino è fondamentale per chi corre e fa attività fisica.

Generalmente chi è attento all’alimentazione dà una connotazione negativa allo spuntino, che spesso viene considerato sinonimo di bassa qualità e cibo spazzatura.

Per chi fa attività fisica invece gli spuntini sono una valida strategia nutrizionale. Lo spuntino aiuta infatti:

  • a mantenere un sufficiente livello di “carburante” per gli allenamenti;
  • ad assumere una buona varietà di alimenti;
  • a distribuire le calorie uniformemente nella giornata.

Gli spuntini evitano anche picchi di glicemia nel sangue, mantenendo stabile la concentrazione di glucosio nel sangue.

Un ulteriore vantaggio è che la voglia di cibo sarà sotto controllo e verrà scongiurato il rischio di aumentare peso. Senza spezzare la fame con uno spuntino infatti si tende a mangiare più velocemente, in maggiore quantità e scegliendo cibi maggiormente calorici.

L’importante però è che uno spuntino sia un cibo sano e ricco di nutrienti.

PRIMA DELL’ALLENAMENTO

Se si corre, come generalmente avviene, diverse ore dopo l’ultimo pasto, è importante assumere, mezz’ora/un’ora prima, alimenti ricchi di carboidrati e a basso contenuto di fibre. Questi sono infatti facili da digerire e capaci di fornire energia di rapido utilizzo.

Ad esempio potrebbe andare bene qualche pezzetto di frutta con un po’ di formaggio fresco, mezzo panino integrale con un po’ di marmellata e due noci, una barretta energetica oppure un energy drink.

DOPO L’ALLENAMENTO

Dopo un allenamento lungo e intenso bisogna accelerare il recupero muscolare. Questo si può fare assumendo circa mezz’ora dopo l’allenamento uno spuntino sostanzioso con un rapporto tra proteine e carboidrati di 4:1.

Ad esempio qualche fetta di bresaola con due fettine di pane e succo di frutta non zuccherato oppure un frullato di frutta fresca e yogurt.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento